Usiamo cookies nostri e di terzi per migliorare i nostri servizi e la tua esperienza di acquisto. Continuando a navigare nel sito, dichiari implicitamente di accettare la nostra Politica sull'uso dei cookies.
Ok
Il Made in Italy di Piccola Ludo approda in Arabia Saudita

Il Made in Italy di Piccola Ludo approda in Arabia Saudita

Dopo il grande successo al Pitti Immagine Bimbo 82 Piccola Ludo sembra inarrestabile. A evidenziare la sua ascesa la recente scelta di aprire ben 5 store monomarca in Arabia Saudita, sui cui scaffali si troveranno i suoi splendidi capi di abbigliamento dedicati alle bambine dai 0 ai 14 anni. Un traguardo davvero importante e di grande lustro per il fashion brand originario di Sulmona (AQ) sottolineato anche da un fatturato in costante crescita e che secondo le previsioni toccherà il 20% in più nel 2016.

Un’ascesa iniziata ormai vent’anni fa e che ha portato Piccola Ludo ad essere presente con oltre 180 punti vendita non solo nelle maggiori città italiane ma anche nei più importanti poli esteri: Inghilterra, Francia, Belgio, Repubblica Ceca, Ucraina, Russia, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Kazakistan, Cina e Giappone.

Questi riscontri non fanno altro che confermare le scelte stilistiche di Cinzia Cinotti, titolare di Piccola Ludo, che così commenta “Realizziamo prodotti pensati appositamente per il benessere delle bambine, perché sono fatti di tessuti comodi, come il cotone, la seta e le fibre naturali, gradevoli a contatto con la pelle e che allo stesso tempo conservano vestibilità e praticità. Per questo motivo piacciono tanto alle mamme”. Continua “Alla linea di abbigliamento, soprattutto nelle collezioni Primavera/Estate, affianchiamo una linea di accessori: borse e cappellini in paglia che ricordano un po’ la Capri degli anni ’60, ma anche costumi da bagno, sandali e cerchietti per i capelli con grandi fiocchi e fiori”.

Il mercato Arabo sembrava pertanto una scelta strategica quasi obbligata, in fondo l’obiettivo principale di Piccola Ludo è quello di espandersi sempre di più sia in Italia sia all’estero, nell’ottica più ampia di diffondere sempre di più la qualità Made in Italy nel mondo.
 
Pubblicato il 01/02/2016 Home, News 1382

Archivio

Categorie

Ricerca tra gli articoli

Menu